ti emo











Registrato dalla band ligure presso gli studi Rock Tribe di Leonardo Maniscalco a la Spezia e masterizzato da David Campanini al Sonic Lab Studio, “Bitchcraft” è un EP composto da quattro tracce di puro hard rock che raccontano storie di vita in chiave mistico-esoterica.

band 1

Genere: hard rock/rock’n’roll

Label: Self/K2MUSIC

Distribuzione digitale: CDBaby

Release Date: 17 dicembre 2014

Spotify: https://play.spotify.com/album/5XzUDCqkKJsFs1q5733ouj

Bandcamp: http://bit.ly/125M7VT
iTunes: http://bit.ly/12y99Ff
AmazonMP3: http://amzn.to/1wgm8Hm

Deezer: http://www.deezer.com/album/9329370

Quattro brani hard and heavy scanditi da potenza e adrenalina come “Helter Jester“, non a caso scelto come primo singolo, o “Get It On“, la traccia che segna maggiormente l’evoluzione della band col suo ritornello estremamente accattivante e un mosh centrale; si passa poi a “The Empress“, una melodia ipnotica fornita da una sezione ritmica incalzante e da chitarre graffianti che quasi richiama la magia tanto cara alla tematica di base di questo lavoro: il filo conduttore che lega i pezzi è infatti la narrazione di storie di vita in una chiave mistico-esoterica che lascia spazio all’interpretazione dell’ascoltatore. Questo EP arriva dopo anni di lavoro in studio e un susseguirsi di date live che hanno visto gli Hollywood Groupies affiancare artisti di spicco internazionale, come nel caso del Free Wheels Festival, nel 2010 in Francia, nella medesima edizione di Motorhead e Twisted Sister, e al celeberrimo Whisky a Go Go di Los Angeles; va detto che la band ha subito un interessante cambio di formazione nel 2013, quando Ace passa dalla batteria alla chitarra ritmica e Mirko, entra in via definitiva come batterista, diventando il valore aggiunto al sound del gruppo. Tutto questo può essere riscontrato in Bitchcraft il quale denota una maggiore consapevolezza compositiva da parte della band. L’EP ora disponibile sui principali stores musicali online, come iTunes, Spotify, Amazon, Bandcamp e Cdbaby.

Ascolta il singolo “Helter Jester”

https://hollywoodgroupies.bandcamp.com/track/helter-jester

Tracklist

Helter Jester

Get It On

The Empress

Sick Twisted Paradise

Bitchcraft cover

BIO

Gli Hollywood Groupies nascono nel 2006 da un’idea di Kelly e Foxy, la parte femminile della band. Da sempre l’impronta della formazione è quella hard rock, strizzando l’occhio a sonorità più heavy senza mai trascurare la melodicità, anch’essa caratteristica della band. Nel 2010, dopo aver maturato esperienza live e dopo le demo di rito che caratterizzano un giovane gruppo, esce il loro primo album “Punched By Millions Hit By None”, che riscuote un discreto successo sia nella natia Italia che all’estero, raccogliendo recensioni positive da riviste del settore e una buona risosta dal pubblico. E’ sempre grazie all’album di debutto che hanno l’occasione di affiancare artisti affermati in varie occasioni, su tutte il Free Wheels Festival in Francia nella stessa edizione di Twisted Sister, Motorhead, Crucified Barbara e Poppa Chubby. Nel 2011 gli Hollywood Groupies hanno l’occasione di calcare uno dei plachi più prestigiosi al mondo e cioè quello del ” Whisky a Go Go ” di Los Angeles; nel 2012 suonano a Londra. Il 2013 è l’anno del cambiamento di line up per la band ligure quando Ace passa dalla batteria alla chitarra ritmica e Mirko, insegnante abilitato Scuderie Capitani, entra in via definitiva come batterista, diventando il valore aggiunto al sound del gruppo. Nel 2014 danno alla luce l’ ep “Bitchcraft” , quattro tracce che denotano la maturazione della band e l’evoluzione verso un sound più fresco e uno stile personale.

Gli Hollywood Groupies sono:

Foxy (lead-vocal)
Kelly (lead-guitar)
Ace (rhythm-guitar)
Condor (bass)
Mirko (drums)

Rassegna Stampa

“Roba che scotta, davvero, sanguigna e primordiale, piena di burrascosi e ustionanti riffs, ricca di abrasivi fendenti di chitarra solista e maneggiata senza timore da una voce, quella della conturbante e temibile front-woman Foxy Deville”

Marco Aimasso – metalhammer.it

“Un album potente e pragmatico da ascoltare a tutto volume!”

Monikuez – metalwave.it

““Punched By Millions Hit By None” è un album convincente ed evidenzia la forte personalità e la qualità della band ligure””

Daniele Carlucci – SpazioRock.it

““Destroyer Commando” e “Carcrash 666” fanno impallidire gli Skid Row, e su tutto emerge la voce al vetriolo di Foxy DeVille, una vera front-girl di razza””

Rock-Impressions.Com

“Da La Spezia c’è un’autostrada che porta diretta al Sunset Blvd di Los Angeles, sopra, corrono a tutta velocità i/le HOLLYWOOD GROUPIES, due ragazzi e due ragazze che con “Punched by millions… Hit by none” hanno pubblicato un’entusiasmante lavoro di debutto fatto di sogni, grinta e rock ‘n’ roll!”

Fabrizio Massignani – Metal Maniac

“Uno dei migliori dischi glam/street/sleaze su cui potrete mettere le mani quest’anno. Senza lasciare spazio a ballate o momenti calmi!”

Niccolò Carli – Rock Hard

Articoli online: http://www.reverbnation.com/hollywoodgroupies/press

Foto Band

https://db.tt/AqNslUsF

https://db.tt/EqmkeG1B

https://db.tt/QxCCgl6A

https://db.tt/FdrDG8EI

https://db.tt/kOZnmCI3

https://db.tt/mLlO1tTl

https://db.tt/PtKExmUq

https://db.tt/EUrPZRdW

Contatti

www.facebook.com/hollywoodgroupies

www.youtube.com/channel/UCZ9SoYTzV1neV_-0dYMRpiw

www.reverbnation.com/hollywoodgroupies

https://twitter.com/hollywdgroupies

www.instagram.com/hollywoodgroupiesofficial

http://hollywoodgroupies.wix.com/band

Press Media Office

www.blobagency.com

www.facebook.com/BlobAgency

antipop.project@gmail.com

Frank Lavorino 3396038451

Skype: sgrooveman

Annunci


004_GIUBBONSKY_Band

E’ uscito a sorpresa “Marpionne”, nuovo provocatorio singolo del cantautore nato a Casale Monferrato ma milanese d’adozione, Giubbonsky. Il brano esula dalla produzione artistica dell’artista e propone un nuovo personaggio Giubbonsky che contamina i suoi testi provocanti con un sound elettro-rock quasi al limite dalla dance alternativa.

https://www.youtube.com/watch?v=hiY2Oc9AQj8

«Il brano nasce dall’esigenza di condannare un mondo basato sul potere economico ed il rapporto privilegiato che le banche riservano ai personaggi illustri – afferma l’artista – penalizzando la gente comune, presa tra l’incudine della recessione e il martello degli usurai. In Italia poi ne abbiamo visti troppi di imprenditori che evadono le tasse socializzando le perdite e mantenendo privati i guadagni.

Così ho attinto ad un altri generi di potere: quello del ritmo, della danza, della musica, della parola, modellando un’antica filastrocca divenuta patrimonio della nostra cultura popolare». “Marpionne”, corredato da un irriverente video in uscita tra qualche giorno, è un vero e proprio atto d’accusa e nasce dall’esigenza impellente dell’artista di dare il proprio contributo al risveglio delle coscienze: «È ora di svegliarsi!! – continua – Smetterla di reagire con furore al ladruncolo di turno (peggio se è straniero) rimanendo sottomessi di fronte alle enormi rapine collettive operate ai danni di noi comuni contribuenti».

L’artista, dopo l’ottimo riscontro di pubblico e critica ottenuto con l’ultimo album “Testa di nicchia” (Vrec) ha diversi concerti previsti in tutto il nord Italia (Bologna 12/12, Milano il 13/12, Varese il 27/12, Massa Carrara il 9/1/2015), in attesa del nuovo album di inediti più “tradizionali” previsto per la primavera del 2015. Info giubbonsky.it

«Un grande Maestro recitava che “a canzoni non si fan rivoluzioni”, tuttavia questo è il nostro mestiere, il nostro mezzo per comunicare».

Giubbonsky (Guido Rolando) nasce a Casale Monferrato (AL) e dopo la laurea al Dams di Bologna si trasferisce aMilano. Suona chitarra, sax alto e baritono, basso e ritmi militando in molte formazioni tra cui Officine Schwartz e Banda degli Ottoni a Scoppio, Fish Eye Band di Andrea Labanca. Attualmente è membro della Contrabbanda Dopo l’esordio nel 2010 con “Storie di non lavoro” a distanza di tre anni esce “Testa di nicchia” (Vrec), prodotto da Alberto Rapetti. Su disco e dal vivo è accompagnato dalla Giubbonsky band con al basso Mega (Malakia e Ottoni a Scoppio) e alla batteria Fabio Bado (Contrabbanda e Fish Eye Band). Tra il 2013 ed il 2014, oltre a calcare alcuni prestigiosi palchi, dal Carroponte di Milano al Teatro Geox di Padova, è stato anche finalista nazionale del concorso “musica da bere”, semifinalista a Obiettivo Blues In, finalista regione Lombardia del Wanted Primo Maggio.

Ascolta in streaming il nuovo album “Testa di Nicchia”:

http://www.rockit.it/recensione/22585/giubbonsky-testa-di-nicchia

La Giubbonsky band è composta da:

Guido Rolando: voce/chitarra elettrica/sax/loop station,ritmi metallici

Mega: basso/cori/maracas autocostruite

Fabio Bado: percussioni/batteria/consolle-mixer sul palco

Guido Rolando ha suonato con: Officine Schwartz, Banda degli Ottoni a Scoppio, Tasselli del 6, Supersonica, Fish Eye Band di Andrea Labanca, Contrabbanda

Dove lo trovi:

www.giubbonsky.it
www.facebook.com/Giubbonsky
www.twitter.com/giubbonsky
phone
+39 3476849746



et cetera
dagolou

This WordPress.com site is the bee's knees

Rock the Shop

stomping...pumping...grinding...thumping..

My Trephine

Locked Lips Also Sink Ships

La Giornalista Scalza

A great WordPress.com site

1 Song 1 Show

a singular show inspired by a solitary song

I(r)Radiati

Con una erre o due?

Daniele Salomone

Archivio online

INDIEgestione

una scorpacciata di indie

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Wunderbar - Siena

"L'uomo prima è meravigliato, poi si muove." (F. Hadjadj)

Newtopia

Free Music for Free People

« A MEGGHIU PAROLA E' CHIDDA CA ◙ SI RICI » || di Gabriele Ener.

Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo provare a descriverlo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: