ti emo











A cura di ssolvio

Dal cuore del cuore della Puglia, ovvero dal rione Libertà di Bari arriva il reggae strascinante dei Rhomanife, un gruppo storico della musica pugliese, sulla scena dal 1985. Come tengono a sottolineare non sono solo un gruppo ma piuttosto “un collettivo fatto di musicisti, cantanti, semplici amanti della musica: insomma una crew. Un laboratorio in continua progressione. Un gruppo di persone, amici, uomini e donne che da anni condividono il pane e le convinzioni, estremamente solidali al loro interno e sempre aperti all’esterno. Collegati alla rete dei sound system pugliesi, italiani ed internazionali che imperversano nella Penisola”. Effettivamente le produzioni uscite da questo laboratorio si sono fatte apprezzare con il precedente albumLove Songs” che conteneva due chicche come “Sciamaninne”, convincente elaborazione reggae del più famoso scioglilingua pugliese, e la splendida “No all’eroina” mirabile esempio di come il reggae possa supportare ottimi testi italiani.

Recentemente i Rhomanife hanno partecipato, con l’associazione Water Of Life al “Tour per la Fratellanza fra i Popoli 2012”, che ha toccato numerose città italiane ed europee. In quell’occasione sono stati presentati i pezzi del nuovo album “In The Sky”.

La band attualmente è formata da Gianni Somma voce e chitarra, Pino Di Taranto (che è anche presidente di Water Of Life) basso, Valeria Quarto voce, Filomena De Leo voce, Nicola Boccuzzi chitarra, Cosimo Lagioia tastiere, Francesco Bartoli batteria e Francesco Stea chitarra. Ho ascoltato tre tracce del loro “In The Sky”, reggae mistico, quasi preghiere e profezie dal classico andamento in levare, che invocano il ritorno di Gesù Cristo il Signore in questi tempi di grandi mutamenti etici e sociali, come recita la bella title track. Pray now“ è il pezzo che più mi è piaciuto musicalmente, ottimi arrangiamenti e controcanti, un reggae veramente trascinante. Sincero. Un inno all’amore e alla solidarietà nel nome “dell’Iddio Unico di Abramo”.

Jah” ricalca i temi ed il calore delle altre due tracce. Insomma questi pezzi riscaldano il cuore a prescindere dal credo religioso. Una musica gioiosa. Spero che nel disco ci siano anche pezzi in italiano in modo che il messaggio dei Rhomanife possa essere apprezzato da più persone, come già avvenuto con le canzoni dell’album precedente.

https://www.facebook.com/RHOMANIFE

Tutte le bands interessate ad ottenere recensioni e farsi promozione sul nostro music blog possono scriverci ed inviare il materiale necessario (audio,video,foto,bio,press kit,links vari) all’indirizzo antipop.project@gmail.com ed essere così inseriti su Io Ti Emo!!

 



Mr.Sonico

Computer, schede audio, mixer, master keyboard e diavolerie tecnologiche per dar vita all’elettronica mente di Francesco Letteriello, in arte Mr.Sonico. Dopo un’infanzia dedicata al pianoforte ed una adolescenza che lo porta alla scoperta delle ampie occasioni e sperimentazioni sonore offerte dai sintetizzatori, Mr.Sonico è pronto ad affacciarsi sulla scena nazionale emergente con la sua particolare personalità creativa. Inizialmente apprezzato come musicista negli “ApathiA”, è l’esperienza come tecnico del suono per i “Mrs. Dalloway” ad attirare il giovane artista verso le innumerevoli possibilità offerte dalla manipolazione audio. Dal 2007 la sua natura di ascoltatore onnivoro lo ha portato ad assimilare la musica dance e l’elettronica d’avanguardia, con la netta e chiara influenza di Massive Attack, Motel Connettion, Bjork e Chemical Brothers. La lunga gavetta come tecnico del suono e producer per i “Suono Unico” (duo rap/hip hop napoletano) fanno acquisire a Mr.Sonico grandi abilità con i software di produzione e postproduzione audio. Le sue numerose creazioni (ascoltabili su: https://soundcloud.com/mrsonico) hanno un unico comun denominatore: minimalismo elettronico. Le tracce musicali scorrono fluide e regalano alla mente dell’ascoltatore immagini e viaggi sempre diversi. Una musica piacevole da ascoltare ma soprattutto adatta ad essere mixata con immagini, disegni e filmati. Personalmente credo proprio che i brani di Sonico trovino il proprio habitat naturale nei progetti audiovisivi. Mi hanno particolarmente colpito: “Microstar” e “Faces”, che fondono classici elementi del levare con una potente sonorità dub, “Electronic” per l’ottima scelta dei sintetizzatori, “Springy” da ascoltare a massimo volume per darsi la carica e da apprezzare per l’eccellente lavoro di mix. Interessanti ma a tratti poco convincenti sono invece: “Roll and Ruin”, che rappresenta un ottima sperimentazione tra noise, beat HipHop ed elettronica, “Mondo di Sogni” e “Bella Pulzella” (freat. Suono Unico) dove manca l’uniformità tra suoni e parole. Mi ha molto colpito “Project” che rappresenta probabilmente il passato e il presente di Mr.Sonico: bello e intenso l’intro di piano ma un po’ sottotono la drum machine. Mr.Sonico rappresenta un’ottima realtà musicale, una mente fantasiosa e capace, l’unico ostacolo a volte può essere rappresentato dal fatto che i suoni digitali non rendano giustizia all’idea iniziale: ad esempio, per quanto siano stati apprezzati, pezzi come “Microstar” e “Faces” mancano di bassi potenti, si sente che i suoni a volte sono un po’ troppo macchinosi e freddi. È l’altra faccia della medaglia: da un lato i nuovi software permettono, in mani esperte come quelle di Sonico, infinite possibilità, dall’altro ne possono rappresentare un limite al piacere d’ascolto. Resta il fatto che l’apprezzamento che i suoi lavori stanno riscuotendo da nord a sud la dicono lunga sul potenziale di questo artista.     By Bambi

https://www.facebook.com/mrsonico

Tutte le bands e gli artisti interessati ad ottenere recensioni, pubblicizzare eventi e farsi promozione sul nostro blog possono scriverci ed inviare il materiale (audio,video,foto,bio,links vari) all’indirizzo antipop.project@gmail.com  ed essere così inseriti su Ti Emo!!

 



et cetera
dagolou

This WordPress.com site is the bee's knees

Rock the Shop

stomping...pumping...grinding...thumping..

My Trephine

Locked Lips Also Sink Ships

La Giornalista Scalza

A great WordPress.com site

1 Song 1 Show

a singular show inspired by a solitary song

I(r)Radiati

Con una erre o due?

Daniele Salomone

Archivio online

INDIEgestione

una scorpacciata di indie

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Wunderbar - Siena

"L'uomo prima è meravigliato, poi si muove." (F. Hadjadj)

Newtopia

Free Music for Free People

« A MEGGHIU PAROLA E' CHIDDA CA ◙ SI RICI » || di Gabriele Ener.

Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo provare a descriverlo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: