ti emo











NoiseBusters - EndlessMirageCover

Dopo l’esordio con “Carry Me Home” e quasi tre anni di concerti a Roma e nel Centro Italia, i NoiseBusters tornano con il secondo lavoro. Un Ep, un Concept. Forte, più rock. “Endless Mirage” inizia e finisce nel giro di “un singolo sogno”. Un miraggio.

Genere: rock/pop rock/hard rock

Label: iM Classic (EU)

Distribuzione: iM Classic (EU)

Streaming

https://soundcloud.com/user-226312848/sets/endless-mirage

https://open.spotify.com/album/4xS10nhXrMPCo2oeiI31et

Dopo l’esordio Carry Me Home uscito nel 2014, è finalmente disponibile Endless Mirage, secondo lavoro in studio dei romani NoiseBusters.

Presentato lo scorso 3 marzo @ Felt Club di Roma, Endless Mirage è la coerente evoluzione del debutto. Se il filo conduttore di quest’ultimo era infatti “la realtà della band”, con arrangiamenti minimalisti e suoni “acustici”, i NoiseBusters provano adesso a renderli più massicci, con cori e utilizzo di sintetizzatori, tastiere e parti melodiche rockeggianti.

Il disco si apre con Endless e continua senza pausa fino all’ultima traccia, Miraggio. Endless Mirage è un cerchio senza soluzione di continuità. Tre testi in inglese, uno in italiano, un’intro e due intermezzi musicali, i sette brani sono da prendere sia singolarmente che “in blocco” per consentire all’EP di risultare un’unica grande traccia.

Registrato ai Pyramid Studios di Roma e prodotto dagli stessi NoiseBusters per la label iM Classic, Endless Mirage è disponibile in formato CD, streaming e download digitale sulle principali piattaforme del settore.

Line-up

Andrea Lupi – Voce

Matteo Camerini – Chitarre

Edoardo Cofano – Tastiere

Eduardo Lorenzo – Basso

Federico Curto – Batteria

Tracklist

1. Endless

2. Before The Sun Rises

3. A Passage Through The Infinities

4. Kind Of World

5. Dreaming Of You

6. Sun Is Dying

7. Miraggio

Scarica il disco su iTunes

https://itunes.apple.com/it/album/endless-mirage/id1213374223

Past Gigs

05-06-14 – Let It Beer – Roma

13-06-14 – Defrag – Opening act Durden & The Cathering – Roma

05-07-14 – Circolo degli artisti – Roma

21-08-14 – Musica in Festa – Narni

09-10-14 – Spazio ebbro – Roma

12-10-14 – Let it beer – Roma

19-10-14 – Pentatonic – Roma

12-11-14 – Locanda blues – Roma

15-11-14 – Pentatonic Live Club – Roma

27-11-14 – Alvarado street – Roma

13-12-14 – Equinox pub – Veroli

15-01-15 – Whishlist – Roma

25-01-15 – Contestaccio – Roma

24-03-15 – Pride Pub – Roma

10-04-15 – Zona Roveri – Bologna

12-04-15 – Foollyk – Roma

20-04-15 – Jailbreak – Roma

26-04-15 – Big mama Club – Roma

29-05-15 – Orfeo Club – Roma (Il Cantagiro)

22-10-15 – Teatro Imperiale di Guidonia (Finale Cantagiro)

17-12-15 – Spazio Ebbro – Roma

21-12-15 – Spazio Ebbro – Roma

18-03-16 – Pentalfa Club – Roma

20-03-16 – Jailbreak – Roma

17-04-16 – Big Mama – Roma

18-06-16 – Locanda Blues – Roma

28-10-16 – LoStecco – Castel Gandolfo

30-11-16 – Locanda Blues – Roma

03-03-2017 – Felt Club – Roma

Parziale Rassegna Stampa

Banco del Mutuo Soccorso, Balletto di Bronzo e altri nomi che non si conoscono sono nel loro D.N.A. nei loro geni. Genuini in “Ancora nel buio” i Noisebusters si chiedono e si rispondono: “Qualcosa cambierà se è questo che vorrò“. Appassioniamoci come fossero gomma arabica!” Lorenzo Faustini – LaScimmia https://www.facebook.com/NoiseBustersOfficial/posts/711475845585310?pnref=story

Una bella scoperta i NoiseBusters che riportano alla mente il buon rock del passato riuscendo però ad attualizzarlo con incroci melodici molto interessanti. Complimenti!” Antonio Giovanditti http://www.gruppiemergenti.net/album/carry-me-home/recensioni/78

Biografia I NoiseBusters sono un gruppo rock formatosi nel 2011 a Roma. Dopo qualche mese di assestamento, si esibiscono come cover band in diversi locali romani, ma trovata la giusta alchimia cominciano a creare pezzi inediti che presenteranno poi anche dal vivo e con cui nel 2013 arriveranno alle finali regionali di Emergenza Festival, esibendosi con buon riscontro su palchi importanti della Capitale come il BlackOut e la Stazione Birra. Nel 2014, dopo numerosi concerti e un cambio di formazione al basso, entrano in sala di registrazione per incidere il primo album Carry Me Home, undici tracce sia in italiano che in inglese che passano da sonorità pop ad altre decisamente più rock, facendo coesistere le varie influenze artistiche dei componenti. Ne vengono estratti due singoli, Dream Of A Night e Malinconia, in rotazione su oltre 150 radio italiane e su alcune radio estere. Nel frattempo riprende l’attività live al fine di promuovere il suddetto album. Nel 2015 superano le selezioni regionali del Cantagiro, importante festival di musica italiana emergente, trovandosi così ad esibirsi alle finali nazionali di Guidonia al Teatro Imperiale; il brano Malinconia viene selezionato per l’inserimento nella compilation della manifestazione. Nel 2016 incidono il loro nuovo lavoro, l’EP Endless Mirage, una sorta di mini concept album che racconta il percorso del miraggio di un uomo in un mondo ormai devastato. Anche in questo caso il risultato è la raccolta delle idee artistiche dei musicisti, dando quindi alla fine un filo logico al prodotto con i vari intermezzi strumentali.

Foto

Cover http://bit.ly/2mUe5PT

Band http://bit.ly/2nSzvA2

Contatti

https://www.facebook.com/NoiseBustersOfficial/

https://noisebusters.bandcamp.com/releases

Annunci


2016-waitin-4-the-dawn-cover

Quarto capitolo discografico della band valdostana, 14 brani dalle sonorità prog rock con elementi di hard, elettronica e momenti più acustici per un percorso esistenziale e spirituale diviso in tre atti (Caduta, Viaggio e Liberazione).

Genere: rock / prog / hard rock

Label: Autoproduzione

Distribuzione digitale/fisica: CD Baby

Streaming https://soundcloud.com/movin-k/sets/waitin-4-the-dawn

I Movin’K pubblicano il loro nuovo album Waitin’ 4 The Dawn, realizzato con la TdE Music Productionz e disponibile sulle principali piattaforme digitali (iTunes, Spotify Deezer, Tidal, Amazon).

L’album, presentato il 9 ottobre scorso presso il Castello La Tour de Villa di Gressan (Aosta), promozionato su Radio Rai VdA e recensito sui quotidiani La Stampa (http://bit.ly/2fIEIDu) e Gazzetta Matin (http://bit.ly/2fXfupQ), contiene 14 brani inediti composti e prodotti da Francesco K Epiro e arrangiati/interpretati dai Movin’ K.

Registrato presso il TdE Studio di Aosta e mixato e masterizzato da Simone ‘Momo’ Riva, il lavoro presenta le sonorità prog rock care alla band con elementi di hard rock, elettronica e momenti più acustici caratterizzati dal suono del pianoforte e da linee vocali melodiche ed intense. Le influenze di artisti classici quali Police, Toto, Peter Gabriel, Pink Floyd, Dire Straits, Prince ed U2 si fondono con nuovi confini sonori in cui la band sperimenta svincolandosi volutamente da un etichetta di genere musicale specifico mantenendo comunque una marcata identità artistica.

Le tematiche dei testi delineano un viaggio esistenziale e spirituale diviso in tre atti (Caduta, Viaggio e Liberazione) attraverso la propria oscurità, condizionata da una società decadente e materiale che maschera la reale essenza della vita, in cerca della propria Luce interiore, un’Alba che splende eterna nel nostro cuore, ispirata da Dio e necessaria per illuminare la realtà che ci circonda.

Il singolo d’esordio è Beyond, brano incentrato sulla comunicazione, uno degli argomenti centrali dell’album; nasce parlando del matrimonio dell’autore, Francesco K Epiro, che all’epoca della stesura si stava sgretolando fra le incomprensioni alimentate dalla quotidianità e dalle necessità materiali in cui affogavano i sentimenti, seppur sinceri ed ancora presenti.

Quarto capitolo discografico dopo Along the Way Of The Riders (2008), Until Your Breath Is Over (2012) e Park Your Butt (2014), Waitin’ 4 The Dawn rappresenta un importante passo nell’evoluzione del gruppo che nel corso degli anni è riuscito ad ottenere consensi di pubblico e critica – ultimo riconoscimento in ordine di tempo la vittoria nelle selezioni e la conseguente partecipazione ad Arezzo Wave Love Festival nello scorso luglio – e a ritagliarsi un proprio spazio nel panorama rock italiano con diverse incursioni in quello internazionale grazie a trasmissioni web radio, recensioni ed un piccolo tour in Olanda nel 2010.

Line Up

Francesco “K” Epiro – voce, piano, tastiere, loops

Salvatore Gagliano – chitarra

Maria Rita Briganti – voce

Riccardo “L” Sostene – basso

Federico Mongelli – batteria

Hanno preso parte alla realizzazione dell’album:

Simone ‘Momo’ Riva – chitarra ritmica

Paola Lautieri – voce in Ghost

Davide DaG Gullotto – chitarra ritmica ed acustica

Massimo Maltese – sax

Tracklist

Act I – The Fall (La Caduta)

1. In The Silence Of The Night (Intro)

2. Against

3. Faded

4. Animal

Act II – The Journey (Il Viaggio)

5. Walk

6. Disturbed

7. Beyond

8. Wild M.F.

9. Some Trains Never Come

Act III – The Release (La Liberazione)

10. All Is Quiet In My Heart

11. Frailty

12. Find Your Way

13. Ghost

14. The Dream Is Over

Tour

(in costante aggiornamento)

03.12.2016 @ Bone’s Pub, Omegna (VB)

16.12.2016 @ Christmas Night – Padiglione Museo Scienza e Tecnica, Milano

18.03.17 @ Circolo Arci Aurora, Bolzano

Biografia

I Movin’ K sono una band rock prog italiana fondata da Francesco “K” Epiro e Salvatore Gagliano nel 2006. Il nome della band significa “in costante movimento…spirituale, emozionale e fisico; un infinito viaggio in equilibrio fra l’illusione ed il divino; una Chiave che si muove per scoprire un cammino interiore che riveli la Verita’ nascosta fra le ombre dei nostri cuori…con il bisogno di avvicinare le persone a Dio attraverso la magia della musica e la forza delle parole”. L’attuale line-up e’ formata da Francesco “K” Epiro (voce, piano, tastiere, principale autore e compositore dei brani), Salvatore Gagliano (chitarra), Federico Mongelli (batteria), Riccardo “L” Sostene (basso) e Maria Rita Briganti (voce). Movin’ K e’ un progetto di alcuni dei membri originali dei Black Riders, prog band dalla decennale esperienza nel mondo della musica (support band for Porcupine Tree at Prog Fest 1999, support band for Ustmamo at Festival dell’Unità 2001).

Biografia completa https://movink.net/bio/

Contatti

www.movink.net

https://www.facebook.com/MOVINK.MK/

Press Media Office

www.facebook.com/BlobAgency

Frank Lavorino 339 6038451



freddyhendcover

Rock di classe nell’esordio discografico del giovane artista sardo: undici brani inediti scritti in partnership con Anne Morrighan, pervasi dalla filosofia che vuole gli esseri di questa terra uniti dall’amore reciproco, la compassione, il rispetto per la vita di tutti, siano essi umani o animali.

Genere: alternative rock / folk / progressive

Label: EnZone Records

Distribuzione digitale: Audioglobe/The Orchard

Streaming https://freddyhend.bandcamp.com/album/reincarnaction

EnZoneRecords presenta l’esordio discografico di Freddy Hend, Reincarnaction, disponibile negli store digitali e durante i concerti dell’artista.

La nuova produzione discografica della label punta sul rock di classe del giovane artista sardo la cui opera (prodotta da Giuseppe Barbera e da lui stesso, edizioni Fridge e distribuita da Audioglobe/The Orchard) si compone di undici brani inediti scritti a quattro mani con Anne Morrighan (che canta assieme a Freddy nel disco ed è parte fondamentale del progetto). L’album si completa con la rivisitazione di Woman in Chains, classico dei Tears for Fears.

Reincarnaction dunque è l’idea della vita degli autori, un disco molto personale pervaso dalla filosofia che vuole gli esseri di questa terra uniti dall’amore reciproco, la compassione, il rispetto per la vita di tutti, siano essi umani o animali.

Questo senso di uguaglianza tra uomini e tra generi diversi è il fondamento per un’esistenza che disprezza ogni genere di violenza e sopraffazione ed agogna la felicità su questa terra attraverso l’amore, ma anche il dolore, la depressione e la sofferenza.

I suoni dolci del flauto e della chitarra acustica, che ben si alternano a distorsioni pesanti e a frequenti cambi di tempo, cercano assieme ai testi di estrinsecare tutto ciò con atmosfere che vanno dal rock, al folk americano passando per il progressive classico.

Il disco è stato registrato, mixato e postprodotto da Giuseppe Barbera presso Eye&Ear studio di Fiumedinisi, in Sicilia. Disponibile in distribuzione fisica, digital download e su tutte le piattaforme streaming, è stato anticipato dal video del singolo All That Remains:

https://www.youtube.com/watch?v=ag_s1q6SsUU

Tracklist

All That Remains

Always In You

Fallin’ Stars

I Know You

Incarnation

Lonely Flower

Need

My Heart Is Bleeding

Soul Free

Woman In Chains

You’ll Hate Me Out Of Love

Sunday Cryin’

Bio

Freddy Hend e Anne Morrighan si incontrano nel 2011 e da allora la comune passione per la musica li ha portati ad unire i loro talenti componendo canzoni che per loro hanno un significato profondo. Dopo aver inviato i loro demo sono stati contattati dalla EnZone Records di Giuseppe Barbera che fin da subito si è mostrato molto interessato al loro progetto. Sin dai primi contatti hanno capito che c’erano tutti i presupposti per lavorare insieme e produrre un bel disco. Ad agosto 2015 sono andati in Sicilia per registrare il loro primo album, ReincarnAction.

Contatti

https://www.facebook.com/FreddyHendOfficial

http://www.enzonerecords.com

Press Media Office

www.facebook.com/BlobAgency



Illacrimoband-phbyLucaAndrini

Genere: hard rock / alternative rock / alternative metal

Label: Resisto Digital Distribution: TuneCore

Soundcloud Officialhttps://soundcloud.com/illacrimo-1/sets/illacrimo-ep

YouTube Channel: http://www.youtube.com/user/IllacrimoOfficial

iTunes: https://itunes.apple.com/it/album/1000-reasons-to/id957940783?i=957940790&ign-mpt=uo%3D4

Anticipato il 23 ottobre dal singolo/video “Chains In The Cold, registrato in Italia e mixato a Londra presso ilFastermaster studio sotto la direzione artistica di Matteo Cifelli (Betty Poison, il Divo, Helene FisherMike & The Mechanics), è adesso disponibile in tutti gli store digitali, su etichetta Resisto, l’atteso, omonimo EP degli iLLacrimo.

Questo primo lavoro è un piccolo specchio che, attraverso i 5 brani che lo compongono, intende riflettere una parte della realtà della band che, fin dagli inizi, fa trapelare le proprie influenze (Lacuna CoilEvanescence in primis) senza per questo copiarne gli stili, seguendo una propria ed interessante matrice creativa. Una contrapposizione, un duello che si intravedono già nella cover realizzata per l’occasione: due lingue, due culture musicali, ballate e pezzi stoner, questi sono gli iLLacrimo. Quello che emerge fin da subito è il timbro vocale di Federica Sara, figura carismatica della band, insieme alle chitarre di Davide–Kristof Acs (compositore dei brani), a cui si uniscono Raffaele Lamorte (Keyboards), Giovanni Lima (Keyboards e synths), Dario Vanoli (Bass) e Alessandro Napolitano (Drums).

Chains In The Cold

https://www.youtube.com/watch?v=jfviLtkTvPw

Gli iLLacrimo saliranno sul palco del Decibel di Magenta (MI) il 30 gennaio per dare fuoco alle polveri e presentare ai fans la loro prima fatica in studio; la band bisserà poi il 20 febbraio Officine Sonore di Vercelli. I live saranno inoltre arricchiti da un mix di cover da loro reinterpretate che toccano diverse realtà ed epoche musicali.

Evento Facebook @ Decibel di Magenta (MI) 30 gennaio 2015

https://www.facebook.com/events/1547253185553996/?ref_newsfeed_story_type=regular

Locandina evento: https://db.tt/7XLdcieq

Tracklist

Burning Fields

1000 Reasons to?

Chains in the Cold

No Longer

Non Credi

Rassegna Stampa

Gli iLLacrimo riescono a non perdere completamente di personalità, capitanati da una voce sicuramente di livello superiore e sostenuti da composizioni sempre assai gradevoli, dalle quali emerge una sensibilità chitarristica non banale” Metal Hammer

Oggi vi parliamo di un gruppo emergente, che per orientamento musicale e scelte stilistiche porta con sé tutte le premesse di poter diventare una risorsa molto innovativa nel panorama emergente.” All Music Italia

iLLacrimo è romantica sensualità, crepuscolare poeticità, raffinato decadentismo…un debutto all’insegna del carisma…da ascoltare” RockHard Italia

Foto

https://db.tt/3kHknCMD

https://db.tt/4rbpNgQk

https://db.tt/5QCuSN4F

https://db.tt/aVh8tihG

Contatti

https://www.facebook.com/illacrimo

twitter.com/iLLacrimoBand

Press & Media Office

www.blobagency.com

www.facebook.com/BlobAgency

Frank Lavorino 339 6038451

antipop.project@gmail.com

Skype: sgrooveman



Registrato dalla band ligure presso gli studi Rock Tribe di Leonardo Maniscalco a la Spezia e masterizzato da David Campanini al Sonic Lab Studio, “Bitchcraft” è un EP composto da quattro tracce di puro hard rock che raccontano storie di vita in chiave mistico-esoterica.

band 1

Genere: hard rock/rock’n’roll

Label: Self/K2MUSIC

Distribuzione digitale: CDBaby

Release Date: 17 dicembre 2014

Spotify: https://play.spotify.com/album/5XzUDCqkKJsFs1q5733ouj

Bandcamp: http://bit.ly/125M7VT
iTunes: http://bit.ly/12y99Ff
AmazonMP3: http://amzn.to/1wgm8Hm

Deezer: http://www.deezer.com/album/9329370

Quattro brani hard and heavy scanditi da potenza e adrenalina come “Helter Jester“, non a caso scelto come primo singolo, o “Get It On“, la traccia che segna maggiormente l’evoluzione della band col suo ritornello estremamente accattivante e un mosh centrale; si passa poi a “The Empress“, una melodia ipnotica fornita da una sezione ritmica incalzante e da chitarre graffianti che quasi richiama la magia tanto cara alla tematica di base di questo lavoro: il filo conduttore che lega i pezzi è infatti la narrazione di storie di vita in una chiave mistico-esoterica che lascia spazio all’interpretazione dell’ascoltatore. Questo EP arriva dopo anni di lavoro in studio e un susseguirsi di date live che hanno visto gli Hollywood Groupies affiancare artisti di spicco internazionale, come nel caso del Free Wheels Festival, nel 2010 in Francia, nella medesima edizione di Motorhead e Twisted Sister, e al celeberrimo Whisky a Go Go di Los Angeles; va detto che la band ha subito un interessante cambio di formazione nel 2013, quando Ace passa dalla batteria alla chitarra ritmica e Mirko, entra in via definitiva come batterista, diventando il valore aggiunto al sound del gruppo. Tutto questo può essere riscontrato in Bitchcraft il quale denota una maggiore consapevolezza compositiva da parte della band. L’EP ora disponibile sui principali stores musicali online, come iTunes, Spotify, Amazon, Bandcamp e Cdbaby.

Ascolta il singolo “Helter Jester”

https://hollywoodgroupies.bandcamp.com/track/helter-jester

Tracklist

Helter Jester

Get It On

The Empress

Sick Twisted Paradise

Bitchcraft cover

BIO

Gli Hollywood Groupies nascono nel 2006 da un’idea di Kelly e Foxy, la parte femminile della band. Da sempre l’impronta della formazione è quella hard rock, strizzando l’occhio a sonorità più heavy senza mai trascurare la melodicità, anch’essa caratteristica della band. Nel 2010, dopo aver maturato esperienza live e dopo le demo di rito che caratterizzano un giovane gruppo, esce il loro primo album “Punched By Millions Hit By None”, che riscuote un discreto successo sia nella natia Italia che all’estero, raccogliendo recensioni positive da riviste del settore e una buona risosta dal pubblico. E’ sempre grazie all’album di debutto che hanno l’occasione di affiancare artisti affermati in varie occasioni, su tutte il Free Wheels Festival in Francia nella stessa edizione di Twisted Sister, Motorhead, Crucified Barbara e Poppa Chubby. Nel 2011 gli Hollywood Groupies hanno l’occasione di calcare uno dei plachi più prestigiosi al mondo e cioè quello del ” Whisky a Go Go ” di Los Angeles; nel 2012 suonano a Londra. Il 2013 è l’anno del cambiamento di line up per la band ligure quando Ace passa dalla batteria alla chitarra ritmica e Mirko, insegnante abilitato Scuderie Capitani, entra in via definitiva come batterista, diventando il valore aggiunto al sound del gruppo. Nel 2014 danno alla luce l’ ep “Bitchcraft” , quattro tracce che denotano la maturazione della band e l’evoluzione verso un sound più fresco e uno stile personale.

Gli Hollywood Groupies sono:

Foxy (lead-vocal)
Kelly (lead-guitar)
Ace (rhythm-guitar)
Condor (bass)
Mirko (drums)

Rassegna Stampa

“Roba che scotta, davvero, sanguigna e primordiale, piena di burrascosi e ustionanti riffs, ricca di abrasivi fendenti di chitarra solista e maneggiata senza timore da una voce, quella della conturbante e temibile front-woman Foxy Deville”

Marco Aimasso – metalhammer.it

“Un album potente e pragmatico da ascoltare a tutto volume!”

Monikuez – metalwave.it

““Punched By Millions Hit By None” è un album convincente ed evidenzia la forte personalità e la qualità della band ligure””

Daniele Carlucci – SpazioRock.it

““Destroyer Commando” e “Carcrash 666” fanno impallidire gli Skid Row, e su tutto emerge la voce al vetriolo di Foxy DeVille, una vera front-girl di razza””

Rock-Impressions.Com

“Da La Spezia c’è un’autostrada che porta diretta al Sunset Blvd di Los Angeles, sopra, corrono a tutta velocità i/le HOLLYWOOD GROUPIES, due ragazzi e due ragazze che con “Punched by millions… Hit by none” hanno pubblicato un’entusiasmante lavoro di debutto fatto di sogni, grinta e rock ‘n’ roll!”

Fabrizio Massignani – Metal Maniac

“Uno dei migliori dischi glam/street/sleaze su cui potrete mettere le mani quest’anno. Senza lasciare spazio a ballate o momenti calmi!”

Niccolò Carli – Rock Hard

Articoli online: http://www.reverbnation.com/hollywoodgroupies/press

Foto Band

https://db.tt/AqNslUsF

https://db.tt/EqmkeG1B

https://db.tt/QxCCgl6A

https://db.tt/FdrDG8EI

https://db.tt/kOZnmCI3

https://db.tt/mLlO1tTl

https://db.tt/PtKExmUq

https://db.tt/EUrPZRdW

Contatti

www.facebook.com/hollywoodgroupies

www.youtube.com/channel/UCZ9SoYTzV1neV_-0dYMRpiw

www.reverbnation.com/hollywoodgroupies

https://twitter.com/hollywdgroupies

www.instagram.com/hollywoodgroupiesofficial

http://hollywoodgroupies.wix.com/band

Press Media Office

www.blobagency.com

www.facebook.com/BlobAgency

antipop.project@gmail.com

Frank Lavorino 3396038451

Skype: sgrooveman



et cetera
dagolou

This WordPress.com site is the bee's knees

Rock the Shop

stomping...pumping...grinding...thumping..

My Trephine

Locked Lips Also Sink Ships

La Giornalista Scalza

A great WordPress.com site

1 Song 1 Show

a singular show inspired by a solitary song

I(r)Radiati

Con una erre o due?

Daniele Salomone

Archivio online

INDIEgestione

una scorpacciata di indie

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Wunderbar - Siena

"L'uomo prima è meravigliato, poi si muove." (F. Hadjadj)

Newtopia

Free Music for Free People

« A MEGGHIU PAROLA E' CHIDDA CA ◙ SI RICI » || di Gabriele Ener.

Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo provare a descriverlo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: